Mese: marzo 2016

Fatti un regalo per il weekend di Pasqua

Woman in progress, obiettivi da raggiungere

Da brava Woman in Progress, una delle prime cose con cui mi sono trovata faccia a faccia quando ho iniziato il mio percorso di Master in Coach è stato l’argomento “obiettivi”. Allora mi sembrava che mettere nero su bianco su una pagina di quaderno quello che desideravo da qui a 3-6-12 mesi fosse un po’ pretenzioso. Mi sentivo così forse ancora non avevo avuto a che fare con “la lista dei 100 desideri”. Credevo che non sarei riuscita a completare una lista di 100 cose da realizzare ma una volta arrivata in forando mi sono accorta che non era stato poi così difficile. Di quella lista che ho tenuto con me e non ho dimenticato nel buio di un cassetto, tantissime cose si sono poi realizzate. Magia bianca? Non proprio, ma direi magia personale, quella che ognuno di noi ha quando da forma e concretezza ad un pensiero mettendolo nero su bianco. Se ti vuoi fare un regalo scrivi su un quaderno che terrai sul comodino 10 cose che vuoi realizzare da qui a fine anno, che ne sò, quel weekend che da tanto desideri fare nella capitale preferita, la giornata alle terme da passare con le amiche, vedere quella rassegna di film, ma anche iniziare a mangiare sano, fare un po’ di movimento tutti i giorni, iniziare a imparare qualche cosa di nuovo.

Scommettiamo che li realizzerai tutti?

La Coccola – Come mantenere i nervi saldi

Woman in progress, coccola, life coach

Se hai letto il mio post di domenica scarsa sul time management, avrai capito che per non andare fuori di testa con i due milioni di impegni che hai, devi assolutamente imparare ad organizzarti. Personalmente adoro le agende da sempre (in questo momento sto usando una Filofax e uno dei miei obiettivi da qui a settembre è una spedizione a Londra al Kikki-K shop), così mi viene molto facile mettermi ogni giorno a fare il punto della situazione con me stessa e vedere quante attività ci sono in programma. Per evitare di arrivare al weekend praticamente ko, non so se anche a te è capitato di passare la domenica stesa nel letto a riposare perché ero talmente stanca da non riuscire a fare altro) o peggio ancora di ammalarmi (ricordati che molto spesso il fisico risponde al super impegno o allo stress abbassando le difese immunitarie ed ammalandosi), ho capito che è importante sì onorare tutti gli impegni ma che altrettanto importante è avere del tempo per me per stare bene e far star bene le persone che mi sono intorno. Per evitare il burn-out ho deciso di inserire nella vita di tutti i giorni “la coccola”. Di cosa si tratta? Bhè, già il nome ti aiuta :-). “La coccola” è quel momento in cui decidi di gratificarti, nonostante le condizioni avverse. Se riprendi quell’allegato carino che ti ho regalato in uno dei primi post che trovi qui, troverai 21 spunti che ti potrebbero tornare utili per creare “la coccola” che puoi integrare con i tuoi momenti dedicati personalizzati. Se poi non hai troppa confidenza con il prenderti delle pause, il coccolarti, organizzare l’agenda, e vuoi approfondire l’argomento e rendere le tue giornate efficienti ma mantenere del tempo per te e i tuoi interessi possiamo sentirci o incontrarci e lavorare insieme in questa direzione.

 

Time Management – Il tempo per me

Woman in progress, time management

Tutte noi Womainprogress abbiamo delle giornate molte intense, la sveglia, i bambini, l’ufficio, il fitness, la cura della persone che amiamo. In alcuni periodi la routine di per sé già intensa diventa ancora più incredibilmente complicata (spesso infatti penso che tutte le donne siano delle esperte strateghe per come riescono a sopperire al milione di cose che devono fare….) a questo punto diventa indispensabile organizzare bene le ore di attività.

Ecco allora 5 suggerimenti:

  1. Avere un’agenda – cartacea -. Facendo coaching ho notato che la maggior parte delle donne e ragazze che incontravo non possedeva un’agenda, non solo, ma nemmeno segnava le proprie attività, semplicemente le teneva a memoria, spesso dimenticandosi degli appuntamenti o delle scadenze.  Avere un’agenda, e sottolineo cartacea (per agenda si intendono anche i templare free download che si trovano in rete, se non si ha voglia di investire) è essenziale per il organizzare il tempo.
  2. Ritagliarsi del tempo, 30 minuti è il minimo, almeno una volta a settimana per fare il punto sulle delle attività (esempi: appuntamento dal dentista, quante volte e quando andrò in palestra, i pagamenti in scadenza etc. etc.), normalmente è una cosa che faccio la domenica sera, dopo cena, davanti ad una tazza di tisana fumante.
  3. TO DO LIST giornaliera. Questa attività va a braccetto con l’attività al punto n. 2 ma è più dettagliata e puntuale. Ogni mattina prima di cominciare il lavoro faccio il punto delle cose da fare obbligatoriamente durante il giorno e me le segno, sulla’agenda direttamente, e sul telefono sotto forma di reminder sonoro se penso che ad un certo punto del caos della giornata me ne dimenticherò (ad esempio comprare l’insalata fresca per la cena serale o passare dalla tintoria a ritirare le camice), davvero senza Siri sarei davvero persa ;-).
  4. Creare una routine, questo viene spontaneo se si seguono il punti precedenti :). Per per routine si intende scandenziare le ore della giornata a seconda dell’attività e a questo proposito  ci viene in aiuto la tecnica del pomodoro (io ad esempio la trovo ottima per i lavori domestici), se non la ricordate la potete rileggere in questo post.  In più, per chi lavora da casa o ha un’attività propria è perfetta per definire i pacchetti di attività, ed allora seconda delle esigenze, i “pomodori” assumono il numero di minuti che ci è più congeniale (30, 45, 1h. anziché 25 come classicamente vuole la tecnica).
  5. Definire in anticipo dei tempi dedicati ai social network e telefono, non essere sempre on line e in attività (a meno che tu non lo debba essere per lavoro). In questo modo si riesce ad essere più produttivi e non si è continuamente distratti da alert, messaggi, chat, squilli etc. etc.

Se questo articolo ti è piaciuto o vuoi approfondire l’argomento contattami pure, Time Management è un argomento tipico di un percorso di coaching!

 

 

iscriviti alla newsletter